“Una delle mie più grandi paure…”“Una delle mie più grandi paure è farcela da solo, senza avere nessuno da ringraziare.” dissi a Marta qualche settimana fa.

Dopo un mese intenso si è chiusa la nostra esperienza in ExDogana. Tutte le cose belle finiscono prima o poi, si evolvono, a volte ritornano, ma non subito. Così anche il nostro #FiabeControilCancro deve spostarsi, incontrare nuove relatà se vuole crescere e arrivare al suo obiettivo di 19.000€ . Però questa prima, meravigliosa, esperienza mi ha lasciato tanto! Innanzitutto ha fugato questa mia paura, perché quando ce la farò, perché ce la farò, avrò tante persone da ringraziare. Come Marta, una delle padrone di casa, per esempio. Perché lavorare con lei è stato stimolante: organizzare gli eventi nei minimi dettagli, allestire la mostra, rinnovare una vecchia grande amicizia, ma soprattutto crescere professionalmente condividendo opinioni e competenze, fianco a fianco.

panoramica

Poi, è stato un orgoglio testare lo spirito di squadra che anima me e il gruppo di persone che, a vario titolo, collaborano a Fairitales, perché non puoi sapere quanto vali finché non ti metti alla prova. Quindi altri grazie si aggiungono all’elenco. La mia compagna di vita, Mauri e Dani, i miei scudieri, ma anche i miei “schiavi” 😉 che senza che gli abbia dovuto chiedere nulla si sono rimboccati le maniche e ci hanno dato dentro ogni santo week-end. 

Poi ci siete tutti voi che avete scelto me e #FiabeControilCancro. Avete scelto di spendere pomeriggi con noi e soldi per finanziare qualcosa di grande. Ci sono tutti questi legami che si sono formati e ancora si stanno formando, ma non voglio dilungarmi perché per parlare di legami ci sarà tempo e modo. Ora vi lascio solo un assaggio delle emozioni che mi avete trasmesso.. Ci vediamo domenica 4 dicembre a Parabiago, in piazza, nella sala dell’oratorio di Santo Stefano in occasione della festa di accensione dell’albero o qui per chi volesse contribuire al nostro progetto online.

Per ora, grazie a tutti voi di questo inizio da favola!

Matteo